Maggiorana

Tu sei qui:
grado di difficoltà

Difficoltà coltivazione: Media

ciclo vitale della pianta

Ciclo vitale: Perenne o coltivabile come annuale

Dimensione pianta: Altezza tra i 20 e i 60 cm

Periodo di semina

Tra marzo e aprile.

Illuminazione

Necessita di posizioni ben soleggiate.

Temperatura

Max 30°C, sotto i 15°C entra gradualmente in fase di riposo trasferendo le energie sottoterra.

Annaffiatura

Solo quando il substrato secca completamente.

Concimazione

In primavera concimare molto leggermente.

Rinvaso

In aprile/maggio, ogni qualvolta il vaso risulti completamente pieno.

Moltiplicazione

Per semina, talea e divisione dei cespi.

Periodo di raccolta

Da giugno ad ottobre.

maggiorana

Informazioni dettagliate sulla cura della Maggiorana

Indice

Maggiorana: proprietà e benefici

La Maggiorana o anche Origano Maggiorana (nome botanico Origanum Majorana), è una pianta aromatica perenne a portamento erbaceo.

Può essere coltivata anche come pianta annuale.

 

Ha il fusto eretto e può raggiungere altezze medie tra i 20 e i 60 cm ed è biologicamente definita come “emicriptofita scaposa”.

In parole molto semplici, significa che la Maggiorana è in grado di trasferire tutte le sue energie a livello del suolo e di sopravvivere alle intemperie invernali.

 

Esiste sul nostro pianeta da così tanto tempo che è praticamente impossibile stabilire con esattezza la reale provenienza di questa pianta.

Diversi geoelementi però, hanno portato nel tempo a stabilire che il suo habitat è quello tipico dei climi nord Africa e dell’Asia occidentale.

 

Esistono diverse volgarizzazioni del suo nome, tra cui le più rilevanti sono “Persia” o “Persa”.

 

Una spiegazione ufficiale su tali termini non esiste, le teorie per il nome “Persia” pare siano legate al fatto che quest’erba giungesse in prevalenza dall’altra parte del Mediterraneo.

L’area in questione, nonostante sia il nord Africa, potrebbe essere stata erroneamente indicata per l’appunto come la Persia, da cui si credeva provenisse tutta la Maggiorana.

 

Riguardo al nome “Persa” invece, pare che l’origine sia di stampo ligure, e anche in questo caso è impossibile definire con esattezza l’origine del nome.

La teoria più gettonata sembra essere legata al fatto che la Maggiorana, seppur in grado di crescere spontaneamente in alcune condizioni, si perde tra le infestanti se non viene coltivata con le necessarie attenzioni che si riservano ad altre piante da orto.

Le sue proprietà per il corpo umano sono molteplici, ovvero:

 

  • Svolge azioni antiossidanti e antinfiammatorie.

 

  • Favorisce il benessere gastro-intestinale, aiutando la digestione e favorendo l’espulsione di gas dallo stomaco e dall’intestino.

 

  • Aiuta a regolarizzare l’equilibrio ormonale, e nelle donne incentiva la regolarità del ciclo mestruale.

 

  • Sempre nel corpo femminile, può contribuire ad alleviare i sintomi dell’ovaio policistico.

 

Inoltre, il consumo di Maggiorana è una vera e propria “vagonata” di preziosi micronutrienti per il nostro organismo, tra cui vitamine dei gruppi A, B1, B2, B3, B5, B6, C, E e K.

Molto buono è anche l’apporto di minerali tra cui: Calcio, Potassio, Magnesio, Fosforo, Ferro, Sodio, Manganese, Zinco e Rame.

 

Infine, dalla Maggiorana è possibile ricavare anche un buon apporto di beta-carotene, una sostanza importante per la salute della pelle e alla base di una bella abbronzatura.

Con la maggiorana si possono condire e realizzare abbinamenti in una moltitudine di piatti tra cui:

 

  • Pasta

 

  • Carne

 

  • Pesce

 

  • Frittate di verdure

 

  • Funghi

 

  • Formaggi

 

In alcune cucine, sostituisce totalmente l’origano e può essere anche impiegata per ridurre il consumo di sale.

 

Se sei rimasto incantato da questa lunga premessa iniziale, sarai d’accordo se ti diciamo che è una di quelle aromatiche che non puoi non avere sul tuo balcone!

Leggi tutto l’articolo per sapere come coltivare la Maggiorana e scopri quanto è semplice!

Dove posizionare la tua pianta di Maggiorana?

posizione ideale maggiorana

La Maggiorana cresce molto bene in natura nelle regioni Mediterranee, ma si adatta anche a scenari montani fino ad alture di 2000 mt.

Per crescere bene ha bisogno della luce solare diretta, o comunque di posizioni molto ben illuminate.

 

È resistente a temperature massime fino ai 30°C mentre per le minime la Maggiorana è capace di trasferire le sue funzioni vitali sottoterra quando la temperatura inizia a scendere sotto i 15°C.

 

Sopravvive all’inverno e puoi quindi tenerla in balcone tutto l’anno, ma teme comunque le gelate.

 

Pertanto, dovrai coprirla con dei teli in TNT e applicare una pacciamatura al terriccio per garantire un microclima adatto alla sua sopravvivenza.

Cappucci TNT

Cappucci in TNT ➡

Annaffiatura

Quando innaffi una pianta di Maggiorana, la prima cosa che dovresti fare è valutare l’età della piantina.

 

In piantine giovani, o comunque che non hanno ancora completato un intero ciclo vitale, l’acqua non dovrebbe mancare mai per periodi troppo lunghi.

Diverso è il discorso se hai a che fare con una pianta di Maggiorana già ben formata.

 

Come molte piante officinali delle zone mediterranee, essa cresce in natura gestendo l’acqua che riceve con le piogge.

 

La siccità non la spaventa e puoi limitarti ad intervenire solo quando sono presenti reali condizioni di siccità, che si prolunga per più di due settimane.

 

In entrambi i casi, l’eccesso idrico è sempre un fattore di rischio, e anche con le piantine più giovani dovresti bagnare sempre con grande parsimonia.

 

Come per quasi la totalità delle piante, gli eccessi d’acqua si tramutano in possibili ristagni idrici, che creano le condizioni ideali per malattie e marciumi.

annaffiatura maggiorana

Concimazione

concimazione maggiorana

Se stai cercando una pianta che sia letteralmente capace di prosperare anche nel terreno povero ai bordi delle strade di campagna, beh la Maggiorana fa al tuo caso!

 

Si tratta di una pianta per cui le concimazioni sono quasi superflue, spesso un terriccio specifico per aromatiche contiene tutto quello che le serve per il suo sviluppo.

Se proprio sei desideroso di concimare, dovresti optare unicamente per concimi di natura organica, come il compost o l’humus.

 

Evita concimi ricchi di nutrienti che potrebbero invece disturbare le radici e avere un effetto inverso a quello che desideri ottenere.

terriccio piante aromatiche

Terriccio Specifico per Piante Aromatiche ➡

Moltiplicazione della Maggiorana

La Maggiorana ha un ciclo di vita perenne, non dovrai quindi seminarla ogni anno.

Da una singola pianta potrai moltiplicare con semplicità altre piante con diversi metodi.

 

Se vuoi moltiplicare la tua pianta di Maggiorana le strade sono tre:

 

Semina

semi di maggiorana

Se desideri creare la tua piantina partendo dal seme di una tua pianta e senza acquistarli in vivaio, la raccolta delle semenze è piuttosto semplice.

 

Quando la pianta madre fiorisce, non dovrai far altro che lasciare i fiori attaccati alla pianta fino a che non saranno secchi e marroni.

A questo punto, dovrai soltanto staccarli e sbriciolarli in un vasetto di vetro con tappo a chiusura ermetica.

 

All’interno della polverina che ne ricaverai ci saranno dei minuscoli semini che potrai conservare al buio in ambiente con temperature stabili sui 20°C.

 

Il periodo di semina della Maggiorana va da marzo ad aprile, con il graduale innalzamento delle minime.

semi di maggiorana

Substrato e contenitori per la semina

seminare maggiorana

Usare un terriccio adeguato è di fondamentale importanza, dovresti optare per un substrato specifico per piante aromatiche.

 

In alternativa, se vuoi creare la tua miscela, la Maggiorana cresce quasi in ogni tipo di substrato a patto che questo sia drenante e quindi privo di rischi da ristagni idrici.

Dopodiché, con la terra scelta dovrai riempire un semenzaio in plastica o dei vasetti in fibra di cocco.

 

Se desideri riciclare dei vasetti di yogurt, è di fondamentale importanza che tu gli faccia dei fori sul fondo per favorire il deflusso dell’acqua in eccesso.

 

In seguito, poggia i semi delicatamente sul substrato e coprili con un velo molto leggero di terriccio.

terriccio piante aromatiche

Terriccio Specifico per Piante Aromatiche ➡

seminare maggiorana

Germinazione e messa a dimora

messa a dimora maggiorana

Mettili in un luogo con temperature stabili mai inferiori ai 15°C e luce filtrata da una tenda, facendo attenzione a tenere sempre umido il substrato.

La germinazione avviene in una, massimo due settimane.

 

Prima di procedere a spostarle nel vaso definitivo aspetta fino a fine maggio o che raggiunga almeno 6 cm di altezza.

Dovresti scegliere un vaso di dimensioni abbastanza generose, con un diametro di almeno 30 cm.

 

Infine, una buona pratica è quella di disporre sul fondo del vaso uno strato di 1 – 2 cm di argilla espansa per agevolare l’uscita dell’acqua dai fori di drenaggio.

messa a dimora maggiorana

Propagazione per talea

propagazione per talea maggiorana

Innanzitutto, se vuoi propagare per talea la tua Maggiorana, dovrai assicurarti che la tua pianta madre sia in salute.

 

Piante molto stressate, disidratate o tendenti all’avvizzimento difficilmente ti forniranno una talea capace di radicare.

Se ritieni che la tua pianta sia in buona salute, potrai allora procedere al taglio della talea senza problemi.

 

Effettua il taglio con un coltello sterilizzato alla fiamma e taglia una porzione di fusto lunga almeno 8 cm e priva di fiori.

 

Dopodiché, dovrai interrare la talea in un miscuglio di torba e sabbia e lasciarla radicare in un ambiente piuttosto fresco (10°C stabili possibilmente).

Quando la talea avrà radicato, potrai rinvasarla in un vaso e in un substrato uguale a quello della pianta madre.

 

Se vuoi, puoi usare dell’ormone radicante in polvere per accelerare il processo di radicazione.

ormone radicante

Ormone Radicante ➡

propagazione per talea maggiorana

Divisione dei cespi

divisione di cespi maggiorana

La divisione dei cespi è un’operazione da effettuare su piante adulte e di dimensioni importanti.

Il momento migliore è a marzo con l’inizio della primavera, o in ottobre con l’arrivo dell’autunno.

 

Dividere i cespi è piuttosto semplice, dovrai solo tirare fuori il pane di terra dal vaso e cercare di dividere la pianta in due o più porzioni indipendenti.

In seguito, potrai mettere a dimora la nuova piantina in un vaso con substrato identico a quello della pianta madre.

 

L’unica accortezza iniziale è quella di lasciare le nuove piantine ottenute dalla divisione in un luogo fresco, come per la talea (10°C).

divisione di cespi maggiorana

Rinvaso

rinvaso maggiorana

Se hai scelto di coltivare la Maggiorana come pianta annuale, il rinvaso non è un’operazione di cui preoccuparti.

 

Se invece hai optato per una coltivazione perenne, e non desideri fare una divisione dei cespi, dovresti rinvasare quando la pianta occupa tutto lo spazio a disposizione nel vaso.

 

In questo caso, prendi un vaso più grande di almeno 5 cm e inserisci sul fondo 2-3 cm di argilla espansa per aumentare il drenaggio.

Infine, aggiungi il terriccio per aromatiche e il lavoro è fatto!

terriccio piante aromatiche
argilla espansa - sfondo trasparente

Terriccio Piante Aromatiche + Argilla Espansa ➡

Il raccolto!

Raccogli la Maggiorana all’inizio della fioritura, raccogliendo fiori e foglie tagliando direttamente i rami interi.

Dopodiché, appendili a testa in giù in un luogo caldo e non particolarmente soleggiato.

 

Quando li sentirai al tatto completamente secchi e totalmente friabili significa che l’essiccazione è terminata.

 

A questo punto, potrai quindi sbriciolare totalmente fiori e foglie e conservarli in un vasetto, usando il ricavato come condimento ogni volta che ne avrai bisogno.

 

Se hai intenzione di fare un piatto a base di Maggiorana in concomitanza alla raccolta, puoi usare le foglie fresche per una maggiore fragranza.

raccolto ed essiccazione maggiorana
gebEarth

Se desideri continuare ad imparare... Non perderti i nuovi contenuti!

Iscriviti alla GebList, riceverai settimanalmente nuovi contenuti e iniziative premium via email.

Iscriviti GRATIS alla GebList

Riceverai settimanalmente nuovi contenuti e iniziative premium via email.

Avremo il massimo rispetto della tua privacy, se i contenuti inviati non saranno di tuo gradimento, potrai cancellarti con un semplice click! 

Prodotti utili per la cura della Maggiorana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenti sul post